Contenuto principale

100° Congresso: il futuro ci aspetta, progettiamolo insieme

Montagne 360 - ottobre 2015

Editoriale: 100° Congresso: il futuro ci aspetta, progettiamolo insieme

Alla fine di questo mese ci ritroveremo a Firenze per il 100° Congresso del Club alpino italiano. La solennità del numero è proporzionata all’attesa che questo evento diventi veramente importante per il futuro del nostro Sodalizio ed è nella generale considerazione che si tratta di un appuntamento che potrà segnare una svolta, se non
rivoluzionaria, certamente significativa. Già nella relazione all’Assemblea dei Delegati di Sanremo e, più estesamente negli editoriali di maggio e luglio  scorsi, ho sottoposto alla vostra attenzione gli argomenti oggetto del Congresso. Chi si è soffermato sui temi proposti ha facilmente compreso che essi, in virtù del confronto  libero  tra  Soci,  andranno  ben  oltre al  titolo  del Congresso che sembrerebbe limitare il tema generale a una analisi sul futuro del nostro volontariato, sia pure approfondita. Nella  composizione  dei  Gruppi  di  lavoro,  che  in  qualcuno ha suscitato perplessità (malumori), non si è volutamente rispettato il “Manuale Cencelli”si sono invece considerati i contenuti delle discussioni e le diversità di visione indispensabili per affrontate compiutamente le differenti tematiche e, conseguentemente le esperienze ritenute utili. Va detto che non tutte le persone interpellate hanno potuto o voluto dare disponibilità. Certamente, la composizione deiGruppi di lavoro poteva essere diversa, ma si sa che qualsiasi scelta avessimo compiuto avrebbe suscitato qualche mal di pancia. Il Comitato Direttivo e il sottoscritto in primis, se ne è assunto pienamente la responsabilità.

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 ottobre 2015 - Montagna 360 - Editoriale