Contenuto principale

Montagne 360 - giugno 2015 - Editoriale: Aiutiamo il NepalMontagne 360 - giugno 2015

Editoriale: Relazione morale

L’esperienza maturata nella vita del Sodalizio in quest’ultimo decennio, e in particolare nel periodo fin qui trascorso della mia presidenza, dimostra che mentre abbiamo una buona capacità progettuale e operativa nel periodo annuale, questa si riduce nel medio termine per annullarsi quasi completamente a lungo termine. Ciò può essere determinato sia dal limite intrinseco alla disponibilità del volontariato, sia dalla norma dell’avvicendamento negli organi centrali e territoriali. Chiari esempi di tale realtà sono progetti a lungo termine, quale l’Università della Montagna poi UniCai, il riordino degli Organi tecnici centrali, il CAI che vorremmo, trasformatosi nel CAI di domani. Il periodo di gestazione prima, che richiede approfondimenti nei vari settori organizzativi, tecnici e amministrativi e la complessità dell’iter di approvazione e di applicazione dopo ne rendono spesso inattuali e superati i risultati, richiedendo successive rielaborazioni con notevole dispendio di risorse.

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 giugno 2015 - Montagne 360 - Editoriale

Altre notizie

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 giugno 2015 - Montagne 360 -  pag.9 - Un ex Libris per il Museomontagna

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 giugno 2015 - Montagne 360 - pag.10  - Il lupo: predatore si, ma non carnefice

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 giugno 2015 - Montagne 360 - pag.16 - I guardiani più fedeli

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 giugno 2015 - Montagna 360 - pag.22 - Il Geoparco della Carnia

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 giugno 2015 - Montagne 360 - pag.36 - Trofeo Mezzalama 2015

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 giugno 2015 - Montagne 360 - pag.48 - Coralità di montagna e CAI: quale simbiosi?