Contenuto principale

Montagne 360 - Editoriale Aprile 2016Anteprima - Montagne 360 - aprile 2016

Editoriale: La causa montana

L'Editoriale di aprile 2016 del Presidente Umberto Martini pone l'attenzione sulla "cultura della montagna" indispensabile per pianificare scelte sostenibili in linea con le necessità di popolazioni e ambienti. Le "terre alte" meritano l'attenzione politica riconosciuta dalla Costituzione all'articolo 44 con "la Legge dispone provvedimenti a favore delle zone montane". Nel rispetto di questo dettato costituzionale, sabato 30 aprile 2016 a Trento il CAI e l'Associazione ex Parlamentari della Repubblica organizzano una giornata di studio aperta al pubblico per incentivare le istituzioni a tornare a occuparsi di montagna. L'incontro è compreso nel programma della 64^ edizione del Trento Film Festival. (fdd)

Il basso profilo della tensione ideale presente nell’attuale produzione letteraria e visiva legata alla montagna al di fuori dell’ambito del Club alpino italiano dimostra quanto poco sia ancora diffusa la cultura della montagna in Italia, nonostante sia un Paese i due terzi del cui territorio sono montuosi.

Tale arretratezza culturale specifica – che non si riscontra nei paesi alpini confinanti, particolarmente Francia, Svizzera, Austria e persino in Germania ove la percentuale del territorio montuoso è alquanto inferiore – di fronte al maggior peso della cultura “mediterranea” che ha lasciato spazio al potere di interessi economici legati allo sviluppo industriale delle zone di pianura e costiere, ha determinato un disinteresse generalizzato per le aree montane, a iniziare proprio dalle politiche che ne avrebbero dovuto valorizzare le peculiarità delle risorse.

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 aprile 2016 - Montagne 360 - Editoriale