Contenuto principale

Montagne 360 - Editoriale Agosto 2017Montagne 360 - agosto 2017 - Editoriale: Sentieri e moto: un matrimonio illegittimo

Socie e Soci carissimi,
ho più volte rinviato, in questi mesi, la trattazione di un tema – quello della circolazione delle moto sui sentieri, che pure ho trattato nell'intervista rilasciata a Federico Aliverti, Direttore di Motociclismo – Fuoristrada, replicato alle lettere di alcuni enduristi pubblicate, in seguito, sulla medesima rivista.

Benché nella convinzione che la più parte dei fuoristradisti abbia piena consapevolezza della illiceità del percorrere i sentieri in moto, poiché altrimenti non si spiegherebbero episodi come l’aver costretto con pesanti minacce una nostra socia, che li aveva fotografati privi di targhe, a cancellare le foto, e neppure quanto si legge nei social, con consigli come “togliete o coprite le targhe” o “datevi prontamente alla fuga, loro (la forestale, ndr) sono in macchina e non riescono a inseguirvi”, ritengo sia opportuno che tutti Voi conosciate le ragioni che impediscono alle moto di circolare sui sentieri, per una maggior consapevolezza in proposito. È noto a tutti che il Codice della Strada prevede le regole della circolazione di veicoli, di pedoni e di animali e, per assicurare che tale circolazione avvenga correttamente, con la primaria finalità della sicurezza delle persone (art. 1 comma 1) e  uella, ulteriore, di ridurre il numero e gli effetti degli incidenti stradali (art. 1 comma 3), individua una precisa classificazione delle strade “ai fini dell’applicazione delle norme del presente codice” (art. 2 comma 1), avuto riguardo alle loro caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali (art. 2 comma 2), stabilendo quelle da considerarsi minime.

Montagne 360 - Editoriale Dicembre 2014 agosto 2017 - Montagne 360 - Editoriale