Contenuto principale

Giornate CAI TAM in AppenninoGiornate CAI TAM in Appennino

24 agosto 2016 - 24 agosto 2017 - UN ANNO DI TERREMOTO
- aree protette e ricostruzione: un'opportunità di ripresa
- problematiche e futuro della montagna

giovedì 24, venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 agosto 2017 Macerata - Camerino - Fiastra - Visso - Parco Nazionale dei Monti Sibillini

giornate svolte in collaborazione con GR GR CAI Marche-Abruzzo-Umbria-Lazio, Sezioni CAI Macerata e Camerino, UIAA e Università di Camerino

ARTICOLO INTRODUTTIVO - Giornate CAI TAM d'Appennino 24 - 27 agosto 2017 - articolo fdd

- un anno di terremoto giovedi 24
- riunione CCTAM venerdì 25
- 2017 aggiornamento nazionale TAM d'Appennino - programma sabato 26 agosto - Escursione Grotte Sant'Eustacchio
- 2017 evento internazionale UIAA d'Appennino - programma domenica 27 agosto - Scheda tecnica Lame Rosse

LO SCARPONE

- 27 agosto 2017 sui Monti Sibillini, un evento internazionale UIAA  sui sentieri e nei paesi - Comunicato Lo scarpone on-line

 

RELAZIONI degli interventi al CONVEGNO/AGGIORNAMENTO CAI TAM del 26 agosto 2017 a Camerino

zip 26 agosto 2017 - Camerino Documentizip 26 agosto 2017 - Camerino Foto

 

COMUNICATO del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

 - 29 agosto 2017 - Il Parco presente alle Giornate CAI Tam 2017 per la ripresa del dopo terremoto

 

2^ sessione APPENNINO - AGGIORNAMENTO NAZIONALE CAI TAM

24 agosto 2016 24 agosto 2017

UN ANNO DI TERREMOTO

- aree protette e ricostruzione: un'opportunità di ripresa
- problematiche e futuro della montagna

UN IMPEGNO DEL CAI PER POPOLAZIONI E TERRITORI.
Vogliamo comporre un progetto sinergico che connoti e comunichi anche a livello nazionale e internazionale la straordinaria relazione presente tra montagne, sistema delle Aree Protette e tutela. Proponiamo una tutela attiva intesa come strumento di conservazione e di rilancio culturale, economico e sociale, attraverso tradizione, identità e innovazione.
Per questo ci sono Sezioni CAI, capillarmente presenti con le loro sedi sociali e rifugi, strutture aperte all'informazione e alla comunicazione, a disposizione per l'accoglienza e la sensibilizzazione. Paesi e borghi montani diventano così le naturali "porte di accesso alla montagna".
 
IN APPENNINO - un anno dopo il 24 agosto 2016
Un tema significativo è quello dei borghi montani e delle popolazioni d'Appennino, tragicamente in luce con il sisma d'Appennino, che impone la necessità di una programmazione mirata e strategica. Il Cai chiede di FARE PRESTO e FARE BENE per riassegnare quel valore faticosamente guadagnato e quella riconoscibilità che c'erano prima del sisma.

Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Ci troviamo in Appennino e la catena montuosa del Parco compone il cuore dell'Italia con il M. Vettore di 2.476 m. E' qui, nel regno della mitica Sibilla che nel 1993 è nato il Parco Nazionale Monti Sibillini (oltre 70.000 ha) con lo scopo di salvaguardare l'ambiente, promuovere uno sviluppo socio-economico sostenibile e favorire la fruizione a tutti. Lupo, aquila reale,  camoscio, falco pellegrino e numerose specie endemiche sono i segni più evidenti di una diversità e di una ricchezza biologica che, unitamente al fascino delle abbazie e dei centri storici medioevali, disseminati a guisa di corona alle falde del gruppo montuoso, hanno contribuito a determinare un mondo antico e suggestivo dove il terremoto ha fortemente modificato una straordinaria realtà naturalistica e culturale.

ISCRIZIONE (URGENTE):  gli interessati sono invitati  a compilare il seguente modulo di iscrizione e inviarlo agli indirizzi indicati. N.B.:l'ospitalità in zona è limitata causa accoglienza terremotati.
A seguire va inviata la copia del bonifico
scheda d'iscrizione - 2017 aggiornamento nazionale TAM d'Appennino