Contenuto principale

EnergieQuaderno Cai-TAM n.7

PROBLEMI ENERGETICI E AMBIENTE

Presentazione

L'Energia è tra i temi più affascinanti ed essenziali per la vita sulla Terra. Tutto ciò che accade ruota attorno a questa grandezza fisica che misura quanto ogni sistema sia in grado di compiere lavoro e così racchiude il senso dell'azione. L'Energia si offre in forme diverse ed è presente ovunque con noi. Ogni movimento, ogni cambiamento è governato da flussi di energia. Le stesse dinamiche della montagna sono frutto di questa realtà, con le estese foreste e la ricchezza di acqua.

L'Energia riesce a passare da un sistema all'altro e si trasforma: l'acqua può essere imbrigliata e genera altro movimento, dai mulini ai rotanti generatori elettrici; legna e carbone possono essere bruciati e diventare altro; l'energia del sole raccolta e conservata. Materie prime messe a disposizione dalla natura continuamente utilizzate dall'uomo. Un uso a volte eccessivo che non sempre ha determinato l'auspicabile sviluppo delle zone interessate, in molte circostanze fortemente adattate e modellate, originando i nostri attuali paesaggi.

I cicli in natura sono dinamici e tutto si trasforma secondo la regola centrale del principio di conservazione dell'energia ed è così che la Fisica ha scoperto e studiato altre forme di energia e particelle nuove. Un percorso cognitivo che pone sempre più attenzione alle trasformazioni reversibili e irreversibili ed alla incidenza di ogni passaggio come fonte di inquinamento che grava sempre più sul futuro della vita. L'attuale riflessione sull'uso e sulla produzione di energia è scientificamente ed eticamente doverosa considerando che la Terra, per quanto estesa, è un grande sistema isolato che trattiene tutto ciò che produciamo. Ed oggi siamo in grado di produrre inquinanti tali da lasciare pesanti e pericolose eredità alle generazioni che verranno. Non si tratta di agire localmente, ma di avere una visione globale delle situazioni e dei problemi, indotti dai rischi del cambiamento climatico e dall'incremento demografico. C'è quindi un crescente ed inarrestabile "bisogno" di energia legato alle esigenze di una popolazione mondiale sempre più ingorda, che insegue obiettivi di sviluppo; basti pensare, per tutto, al problema dell’alimentazione, con il cibo che a sua volta è espressione di altre forme di energia.

I conseguenti costi ed impatti derivanti dalla produzione e dall'uso di energia determinano una rapida evoluzione dei problemi energetici e c'è la richiesta di produzione da fonti rinnovabili in quanto un'importante alternativa alle fonti energetiche fossili. Ma anche il vasto utilizzo di queste determina ripercussioni, soprattutto in ambiente montano. Nella scelta dei siti e nella realizzazione delle opere è indispensabile che gli impianti siano orientati alla sostenibilità e pertanto realizzati evitando massicci interventi di urbanizzazione, tali che l'incidenza sulla natura e sul paesaggio sia limitata e sia possibile un successivo ripristino dello stato originario evitando danni irreversibili proprio a natura e paesaggio. Gli interventi non sono ammissibili nei parchi e nelle altre aree protette, nei siti Natura 2000, nei biotopi, nelle aree classificate monumenti naturali, nelle zone di tutela paesaggistica.

La Commissione Centrale Tutela Ambiente Montano del Cai, ponendo attenzione ai temi correlati di inquinamento, biodiversità e sostenibilità ritiene opportuna la riedizione aggiornata del Quaderno TAM n.2 (Problemi Energetici e Ambiente) realizzato nel 2005/2006 e rapidamente esaurito.

I problemi energetici e quelli ambientali interessano globalmente il nostro pianeta e sono strettamente interconnessi, con implicazioni socioeconomiche e gestionali nelle scelte strategiche e nei relativi interventi sul territorio. Non è semplice trovare il bandolo della matassa e questa pubblicazione della CCTAM fornisce indicazioni tecniche, modelli di riferimento, dati di base e stimoli alla riflessione. Un documento di qualità utilizzabile da scuole ed agenzie educative, tale da consentire agli operatori per la tutela dell’ambiente montano e ai soci del Cai di affrontare adeguatamente la problematica in sedi diverse. Tra gli obiettivi quello di indurre attenzione e sensibilità favorendo la diffusione di una "cultura dell'energia e della sostenibilità" tra risparmio e consapevolezza, per un decisivo cambiamento dello stile di vita. Il Cai è interessato a promuovere azioni integrate e di sistema tali da mettere in relazione strumenti educativi e partecipativi con politiche e programmi energetici e ambientali. Un sentiero non semplice da percorrere che richiede impegno e condivisione da parte di tutti in materia di tutela dei beni culturali, naturali e paesaggistici, con scelte efficaci per la qualità del vivere ed il benessere.

Filippo Di Donato
Presidente CCTAM del CAI

Energie Il D.M. 23/6/2016 - Sviluppo, costi e prospettive delle FER in Italia

Energie Quaderno TAM n.7 - Problemi energetici e ambiente - PDF completo

Energie Quaderno TAM n.7 - copertina