Contenuto principale

Diffusione Bidecalogo CaiCome far conoscere il Bidecalogo!

Il "Bidecalogo" è un documento statutario del CAI di rilevante significato che restituisce a tutti un'attenta e lungimirante riflessione sulla montagna e i suoi valori. E' un documento "storico", valido dal 1981, celebrato con i suoi oltre 30 anni di vicende.  In occasione del 150° del Sodalizio, il 26 maggio 2013 a Torino, l’Assemblea dei delegati Cai ha approvato il "Nuovo Bidecalogo" che rivisita la stesura del 1981 e attualizza le linee di indirizzo e di autoregolamentazione del Cai in materia di ambiente e tutela del paesaggio. Il valore del "Nuovo Bidecalogo" del Cai, incisivo strumento di lavoro articolato in 20 punti, è negli argomenti, nei testi e nei messaggi che racchiude, sia immediati e pratici, sia simbolici ed etici per l'attenzione culturale e per le sensibilità espresse. Per questo ultimo aspetto, che affonda le radici nel tempo, è opportuno considerare anche la "storia" del "Bidecalogo" (rendendo conto della sua "continuità" e dell'aggettivo "nuovo"). Infatti grazie agli iniiziali 20 punti il Cai, con scelte ed indicazioni tra tutela e sostenibilità, ha affermato, da antesignano e in periodo non sospetto, il suo ruolo di attenzione etica, culturale, strategica e pratica nel rapporto tra uomo e ambiente. Con il Bidecalogo si parla di autoregole, dell'impegno morale scelto liberamente, con comportamenti consapevoli verso l’ambiente e il territorio montano. Passando ai 20 punti del "Nuovo Bidecalogo", li scopriamo contenitori di potenti obiettivi di principio, efficaci per tutti, dei quali dobbiamo assumere le indicazioni d'inseme, traducendoei in azioni efficaci. Non c'è la pretesa di trovare la risposta a ogni situazione, ma sicuramente la indicazione su come risolverla nel migliore modo possibile avvalendosi anche del principio di precauzione e della resilienza delle vulnerabili variabili ambientali. Si guarda poi al valore della sostenibilità,  delle generazioni future e del ben-essere.

Nella Parte Prima - con i primi 10 punti - si precisano la posizione e l’impegno del Cai a favore dell’ambiente montano e della sua tutela, la Parte Seconda - coni restanti 10 punti - indica la Politica di Autodisciplina del Cai.

Il CAI-TAM è impegnato a far conoscere le potenzialità del "Nuovo Bidecalogo" a soci e non soci nelle Sezioni e nelle altre realtà territoriali. In programma articoli, comunicati su buone pratiche, materiali divulgativi, vignette e poi incontri pubblici sul del Bidecalogo da tenere, a cura degli operatori TAM, anche con presentazioni in power point, nelle pagine del sito www.cai-tam.it , avvalendosi pienamente degli strumenti informatici a disposizione.

2013 Nuovo Bidecalodo: Posizione ed impegno

2013 Nuovo Bidecalogo: Politica di autodisciplina