Contenuto principale

Stati Generali delle Aree Protette ItalianeAssemblea Federparchi e Stati Generali delle aree protette italiane - "La Natura: bene e risorsa per l'Italia"
Fabriano: mercoledì 3, giovedì 4 e venerdì 5 dicembre 2014

Per alcuni giorni le Marche e Fabriano sono al centro dell'attenzione nazionale in materia di Aree protette. Per Federparchi il 3 dicembre, in programma giunta, consiglio direttivo e assemblea dei soci. Il mattino c'è anche un importante seminario sulla gestione faunistica che intende affrontare il problema dei cinghiali e del loro controllo nelle aree protette. Nei giorni 4 e 5 dicembre, si continua con lo svolgimento degli 'Stati generali delle aree protette'.

Il Club Alpino Italiano partecipa alle giornate con gli interventi di Umberto Martini, Presidente generale e di Filippo Di Donato, Presidente Commissione Centrale Tutela Ambiente Montano e rappresentante Cai nel CD della Federparchi.

Per la Federazione si tratta della chiusura di un intenso anno di attività e dell'avvio previsionale del 2015 con le considerazioni raccolte dalla partecipazione al Congresso mondiale dei parchi di Sydney. A tutto questo si affianca l'ulteriore momento di discussione e di riflessione sulle aree protette, il governo dell’ambiente, la natura dell'Italia vista come bene primario e risorsa efficace per l'intero territorio nazionale.

Il Cai interverrà ai lavori del CD e dell'Assemblea Federparchi e a seguire, il  4 dicembre a quelli del Gruppo di lavoro "Progetti e Sistemi territoriali" e, il 5 dicembre, alla Tavola Rotonda conclusiva nazionale.
Si tratta di una valida occasione per dare ulteriore corpo alle intese Cai-Parchi (in questo caso è di riferimento territoriale quella con il Parco nazionale dei Sibillini) sottoscritte su base nazionale e regionale, al progetto "sentieri, rifugi ed aree protette in una montagna viva per cultura e natura", che raccoglie gli obiettivi della REI, Rete escursionistica italiana, dell'Educazione alla Sostenibilità e della giornata nazionale "in cammino nei parchi" del prossimo 31 maggio 2015. Si puntualizza il valore del binomio "sentieri ed ambiente" e del necessario protagonismo per gli abitanti delle "terre alte", con i messaggi del Cai per la tutela e la fruizione del territorio secondo  le indicazioni della  Carta europea del turismo sostenibile.

Un appuntamento atteso e valido che si colloca nella recente azione del Cai, rivolta al Governo nazionale e locale, con Sezioni, Gruppi regionali e Commissioni, per dare centralità alla montagna ed al suo bisogno di tutela attiva e propositiva.

Programma 3 - 4 - 5 dicembre 2014 - Programma "La Natura: bene e risorsa per l'Italia"