Contenuto principale

L’iniziativa, che gode dell’appoggio delle Sezioni CAI Est Monterosa, è stata organizzata per domenica 29 marzo 2015 e prevede una salita con ciaspole e sci da Valdo con sosta, al rientro, al rifugio Myriam per foto e firma manifestoL’iniziativa, che gode dell’appoggio delle Sezioni CAI Est Monterosa, è stata organizzata per domenica 29 marzo 2015 e prevede una salita con ciaspole e sci da Valdo con sosta, al rientro, al rifugio Myriam per foto e firma manifesto

Domenica 29 Marzo, le sezioni CAI Est Monterosa e con le Guide Alpine Alberto Paleari e Marco Tosi, organizzano un raduno rivolto a tutti gli appassionati frequentatori della Val Formazza contrari alla diffusione dell'eliski: CAI, guide alpine, scialpinisti ed escursionisti.

L'iniziativa non ha ricevuto però l'adesione unanime delle 17 Sezioni CAI del comprensorio del Rosa. Le sezioni Formazza e Macugnaga non hanno aderito alla manifestazione.
Così come contro il raduno si sono schierati i sindaci dei due Comuni. In un documento congiunto i sindaci di Macugnaga e Formazza, Stefano Corsi e Bruna Papa, spiegano le ragioni del sì all'eliski: "Prima di attuare l’eliski è stato presentato un progetto di impatto ambientale al quale la Regione ha dato l’assenso: ricevuta l’approvazione, è stato stilato un preciso regolamento".
Il No non deve essere verso l'eliski - proseguono- ma "a chi, in spregio alle comunità che lavorano e vivono in montagna, con arroganza e presunzione vuole porre solo limiti e divieti, in nome di tutele ambientali che sono soltanto ideologiche".

Dagli organizzatori della manifestazione arrivano argomenti opposti: "mostrare il volto di una montagna autentica, che non si presta a divenire un parco divertimenti per pochi ma si conferma ancor di più rifugio delicato e prezioso per tanti, residenti e ospiti attenti".

“Numerose strade e impianti esistenti - si legge nel comunicato stampa dell'evento - già costituiscono uno splendido aiuto per portarsi in quota, oltre usiamo solo l'energia dei nostri muscoli. Saliamo a piedi, con gli sci, le ciaspole e con la slitta perché fa bene a noi e alla montagna. Senza colpevolizzare nessuno, senza ergersi a giudici ma testimoniando che siamo tutti responsabili delle nostre azioni e di quello che lasceremo in dote a chi verrà dopo, stimolando, se possibile, la riflessione di ognuno”

Programma
- Ritrovo a Valdo di Formazza alla partenza della seggiovia del Sagersboden , ore 8.00.
- Risalita con la seggiovia – strada della Val Vannino –diga del Vannino – lago Sruer – passo Lebendun o del Vannino. (chi non volesse prendere la seggiovia, può salire da Canza per la vecchia mulattiera Walser fino all’arrivo della seggiovia)
- Discesa e ritrovo al rifugio Myriam per foto, firma manifesto e saluti.

Possibilità di pernottamento la sera precedente presso rifugio Myriam su prenotazione tel 0324/63154
Aderiscono all'iniziativa Mountain Wilderness Italia e Mountain Wilderness Svizzera.
La partecipazione è volontaria e ogni partecipante, autonomamente e responsabilmente, provvede ad attivare ogni azione di auto protezione per la gestione del rischio connesso alla pratica sci-alpinistica e del fuoripista (ARTVA, pala, sonda).
In caso di brutto tempo, la manifestazione si svolgerà lo stesso con arrivo e ristoro al rifugio Myriam.

Per info sulla logistica: Nicola 339-6989121

pdf 29 marzo 2015 - Formazza "La Stampa"

http://www.banff.it/le-ragioni-del-no-eliski-non-sono-quelle-della-sicurezza/

http://viaggiatoricheignorano.blogspot.it/2015/03/in-val-formazza-in-eliski-noi.html

http://loscarpone.cai.it/news/items/in-60-al-raduno-per-dire-no-eliski-in-val-formazza.html

http://www.banff.it/lettera-aperta-a-sergio-chiamparino/

http://torino.repubblica.it/cronaca/2015/03/27/news/arriva_in_regione_la_grana_dell_eliski-110654825/

http://www.mountcity.it/index.php/2015/03/30/la-protesta-anti-eliski-sotto-il-cielo-limpido-della-val-formazza-e-intanto-la-giunta-chiamparino-annuncia-approfondimenti/

https://www.facebook.com/noeliskisulledolomiti

http://altitudini.it/eliski-in-val-formazza-ce-chi-dice-no/

http://www.lastampa.it/2015/03/28/cronaca/la-regione-dopo-il-dramma-di-cesana-ora-nuove-regole-per-lutilizzo-degli-eliski-YXA7QHDev6TpJoawiYSYfJ/pagina.html

http://www.mountlive.com/eliski-la-regione-piemonte-pronta-a-cambiare-la-regolamentazione/

http://torino.repubblica.it/cronaca/2015/03/28/news/eliski_contratto_choc_accetto_tutti_i_rischi_compresa_la_morte_-110730556/