Contenuto principale

Campania - La Regione “preferibilmente” rinnega l’ambiente25 marzo 2017 - La Regione “preferibilmente” rinnega l’ambiente

Una breve riflessione sull’aspetto ambientale del controverso maxiemendamento varato ieri sera dalla Regione Campania. Immaginare un’area protetta non è la stessa cosa di viverla. Frequentarla, conoscerla è sinonimo di passione e non solo di competenza. Sapere di cosa si parla in ogni contesto specifico è sintomo di professionalità e, benché si sappia di quanto la competenza non sia direttamente proporzionale a suddetta passione, il sapere di cosa si parla implicherebbe quanto meno l’allontanamento dall’errore, così come dal sospetto e aumenterebbe il rispetto di chi ti sta di fronte, sia esso interlocutore istituzionale, sia esso cittadino.
Rapportando tutto ciò al contesto ambientale locale e in particolar modo a quello dei parchi e delle aree protette si resta stupiti davanti a quanto è accaduto ieri in Campania con la sostituzione dell’articolo 8 della legge regionale n. 33 sulle aree naturali protette con un qualcosa che sconvolgerà il già barcollante contesto regionale.

pdf 25 marzo 2017 - La Regione “preferibilmente” rinnega l’ambiente

link http://ilmediano.com/la-regione-preferibilmente-rinnega-lambiente/