Contenuto principale

24 gennaio 2015 - Parchi e Sentieri - Sviluppo di un Turismo Ambientale

Parchi e Sentieri

Si è svolto in Umbria, il 24 gennaio, il Convegno Parchi e Sentieri organizzato da Cai e Regione. Oltre 100 persone hanno partecipato all'evento che ha evidenziato  il valore del binomio "sentieri e ambiente". E' stato pienamente riconosciuto il valore del Cai nella funzione culturale e sociale con  unanimi apprezzamenti per l'attività svolta e in programma. L'intervento del PG Umberto Martini ha illustrato l'azione del Cai nazionale e locale affinchè venga correttamente riconosciuto il valore delle Terre Alte.
In Umbria il Cai ha sottoscritto intese con tutti i Parchi istituiti e con il 2015 sarà ripreso anche un proficuo rapporto con il Parco nazionale Monti Sibillini.

------------------------------------

Invito al Convegno della Regione Umbria e del Gruppo Regionale Umbria del Club Alpino Italiano24 gennaio 2015 - Parchi e Sentieri - Sviluppo di un Turismo Ambientale

Parchi e Sentieri - Sviluppo di un Turismo Ambientale

Il Convegno rappresenta l'evento conclusivo di un’importante collaborazione tra la Regione Umbria, l’Agenzia Forestale Regionale e il Gruppo Regionale Umbria del Club Alpino Italiano, basata su un‘intesa per la rete sentieristica e la promozione escursionistica del territorio.

Si è voluto cosi, attraverso l'opera qualificata del Club Alpino Italiano, riuscire a far rete con I'escursionismo e accrescere fruibilità e visitatori dei Parchi Umbri, tutelandone, allo stesso tempo, le caratteristiche ambientali.

La collaborazione tra Club Alpino Italiano - Gruppo Regionale Umbria e i predetti Enti ha impegnato tutte le Sezioni Umbre del Sodalizio (Città di Castello, Foligno, Gubbio, Gualdo Tadino, Spoleto, Perugia, Terni e Orvieto) che attraverso I'attività volontaria dei propri Soci, ha provveduto alla ricognizione e georeferenziazione dei sentieri storici esistenti nei Parchi Regionali, la verifica della percorribilità, della sicurezza e dello stato della segnaletica che è stata interamente riprogettata sulla base di "schede catasto" - per ciascun percorso - ove sono stati rilevati i dati tecnici sui tempi di percorrenza e tipologia di fruizione, includendo anche la presenza di beni storico - cuIturali e naturalistici. Questa importante attività svolta dal CAI, consentirà, ai soggetti responsabili della programmazione e a quelli che dovranno poi realizzare le opere previste, di ottenere, interventi puntuali e precisi per una rete sentieristica regionale adeguata alle diverse esigenze turistiche.

Pdf 24 gennaio 2015 - Locandina "Parchi e sentieri"