Contenuto principale

Giornata mondiale dell'acqua - 22 marzoGiornata mondiale dell'acqua - 22 marzo 2015

Domenica 22 marzo 2015 si celebra la Giornata mondiale dell'acqua, indetta dall'ONU con centinaia di eventi organizzati nelle nazioni, per ricordarci l'impegno del decennio 2005-2015 "acqua fonte di vita". Ogni anno la Giornata Mondiale dell’Acqua evidenzia un aspetto specifico che riguarda l’acqua dolce. Per il 2015 è stato scelto il tema: “Acqua e sviluppo sostenibile”. L'acqua non è più percepita per il ruolo naturale del "ciclo dell'acqua", nelle sue funzioni concatenate, nell'alternanza degli stati di aggregazione, ma viene segmentata e gestita a pezzi. Perdere la visione d'insieme ci porta al dissesto idrogeologico, all'inquinamento diffuso, alla ricerca delle bandiere blu, al consumo del suolo, al Mose, ai cannoni da neve….Il Cai dal 2002 "anno internazionale delle montagne" ha sviluppato il tema "l'acqua che berremo" per la tutela degli ambienti carsici superficiali e sotterranei. Si studia "la storia di una goccia d'acqua" nel suo millenario viaggio, iniziando dalla presenza nelle cavità carsiche, nei luoghi profondi della crosta terrestre, i più vulnerabili e misteriosi. In programma eventi come l'edizione annuale di Spelaion e Aquae Venezia 2015, significativa iniziativa collaterale di Expo Milano 2015, prevista a Venezia da maggio ad ottobre 2015, tutta dedicato all’acqua, con il  programma UNESCO per lo studio delle tematiche globali legate all’acqua. Cai, SSI e Federparchi intendono presentare il valore dell'acqua impegnati nel monitoraggio dei geositi, importanti per comprendere quanto i diversi ecosistemi siano collegati e influenzabili. C'è poi l'acqua nelle Aree protette e le montagne, con la presenza di numerosi bacini fluviali particolarmente ricchi d’acqua, costituiscono le aree strategiche per la conservazione, stoccaggio, erogazione e gestione delle risorse idriche. Porre attenzione alla "cultura dell'acqua" è un impegno che vuole garantire il diritto all'acqua,  benessere e qualità, il futuro delle prossime generazioni.