Contenuto principale

Il Sentiero Verde dei Parchi d'AbruzzoIl Sentiero Verde dei Parchi d'Abruzzo

presentato dal Presidente della CCTAM nell'Assemblea delle Sezioni Cai d'Abruzzo - 15 marzo 2015

E' un progetto del Cai Abruzzo, Cai-Tam, Centro di Educazione Ambientale “gli aquilotti”, avviato nel programma della Regione Abruzzo per l’Educazione Ambientale. La proposta di Escursionismo ambientale del Cai è aperta a tutti, soci e non soci, che possono liberamente aderire alle diverse iniziative, secondo le personali capacità e nel rispetto dell’ambiente. Il Cai si rivolge a turisti, escursionisti, studenti, insegnanti, famiglie, amministratori, albergatori, operatori nel settore del turismo rurale. Nell’ambito del più generale progetto del Cai “sentieri, rifugi ed aree protette in una montagna viva per cultura e natura” si utilizza l’esperienza escursionistica maturata con l’edizione del CamminaItalia ’95 e la successiva  del ’99. Tra gli obiettivi una campagna di rilievo e di presentazione del lungo tracciato escursionistico in Abruzzo che interessa i 3 Parchi Nazionali ed il Parco Regionale Sirente-Velino promuovendo azioni orientate al turismo sostenibile in area protetta (CETS). Il Sentiero Verde dei Parchi d'Abruzzo innerva la nazionale Rete Escursionistica Italiana (REI) e si collega alle Regioni limitrofe. Nello specifico dell'Abruzzo è ossatura portante della Rete Escursionistica costruita nei Parchi e che, nella fruizione sostenibile, interessa l'intero territorio dalla costa alle montagne.

L'idea
Il Sistema delle Aree Protette d’Abruzzo è il riferimento attorno al quale è nato il progetto. Una realtà che interessa coinvolge sostanzialmente ogni montagna d’Abruzzo. Ne consegue un’efficace promozione d’insieme del territorio montano con l’attraversamento delle montagne ed il loro collegamento attraverso una proposta escursionistica, unica e varia. Il Sentiero Italia attraversa i nostri luoghi e diventa un potente volano nella scoperta di territori e culture. Il Cai ha sottoscritto, nel 1998, un’intesa nazionale, che comprende anche l'escursionismo, con i Parchi nazionali del Gran Sasso e Monti della Laga e della Maiella e con quello regionale Sirente-Velino, successivamente, nel 2009, anche con il Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Di riferimento anche le intese con Federparchi, nel 2010 per l'armonizzazione della segnaletica su base nazionale e nel 2010 per la tutela degli ambienti carsici. Con la crescita dell’escursionismo, ma anche del turismo equestre e della mountain bike diventa indispensabile una fruizione turistica sostenibile dell’ambiente montano, attenta a valori e culture..

pdf 15 marzo 2015 - Intervento del Presidente CCTAM Filippo Di Donato - il sentiero verde dei parchi d'Abruzzo